Sterilizzazione: 8 step

Sterilizzazione: 8 step

🔴Sterilizzare significa eliminare qualsiasi forma di vita che potrebbe contaminare oggetti o ambienti, al fine di scongiurare ogni rischio di infezione.

🔘La disinfezione invece è una misura più blanda, che aiuta a ridurre o diluire la quantità di microrganismi potenzialmente patogeni, ma che non offre sicurezza al 100%.

⚠️ Le spore dei funghi (ad es. quelle delle micosi) e i virus come epatite o HIV non vengono eliminati con la semplice semplice disinfezione. Ecco perché la combinazione tra calore e pressione che si ottiene con la sterilizzazione risulta insostituibile.

Ogni ciclo di sterilizzazione che si rispetti prevede i seguenti step:

➊ Utilizzo degli strumenti di lavoro, che inevitabilmente entrano in contatto con numerosi microrganismi.

➋ Decontaminazione: prevede il rilascio degli strumenti in ammollo in biocida ad ampio spettro.

➌ Detersione: la detersione con ultrasuoni consente di limitare la manipolazione da parte dell'operatore e la pulizia di zone di difficile accesso quali interstizi o corpi cavi.

➍ Risciacquo: una volta detersi gli strumenti vanno lavati sotto acqua corrente o meglio acqua sterile.

➎ Asciugatura: il materiale deve essere asciugato accuratamente in maniera da garantire una migliore conservazione.

➏ Imbustamento: con termosigillatrice o buste autosigillanti, permette di mantenere la sterilità del materiale per un periodo prolungato.

➐ Sterilizzazione: è una tecnica che sfrutta l'azione del vapore saturo; elimina i microrganismi mediante la denaturazione di loro proteine e altre biomolecole.

➑ Conservazione: tramite buste termosigillate o con l'ausilio del cassetto UV per le buste autosigillanti


Scopri listino prezzi, video tutorial, schede tecniche e documenti utili alle tue attività

Scrivici per ricevere ulteriori informazioni